Elisa Marra

Elisa Marra nata a Viterbo il 7 Gennaio 1999, si avvicina al mondo della cultura pop sin dall’infanzia. È grazie ad Internet che scopre il mondo dei poster e delle sottoculture punk e rave da cui prenderà ispirazione per i suoi lavori, i quali vengono spesso creati tramite tecniche analogiche. Nella primavera del 2020 vince il concorso “Gallicano Paste Up”, indetto dal Comune di Gallicano (LU), con la serie di poster “Niente più pareti” e partecipa alla creazione di “Homebound”, una pubblicazione che celebra il potere della collaborazione in tempi difficili, ricoprendo il ruolo di redattrice della sezione Poster. Nell’ottobre 2020 si laurea in Graphic Design presso l’Accademia di Belle Arti Lorenzo da Viterbo e nel 2021 fonda e dirige la rivista online “Interdune Magazine”, una pubblicazione sui cambiamenti climatici che coinvolge il lavoro di un team di 12 persone.

“Niente fiori” è l’ultima produzione inedita dell’artista, nata per essere esposta all’intero di Spazio Hangar. La serie è composta da sette manifesti che rappresentano i sette anni più significativi della sua vita:

  • 1999 

  • 2005

  • 2010

  • 2011

  • 2016

  • 2019

  • 2021

Sono questi gli anni rappresentativi composti da dolori e rinascite continue, una miscela di emozioni e sentimenti contrastanti che Elisa Marra prova tutt’oggi nel raffigurarli, come il 2005 anno di separazione e perdite di affetti a lei cari. 2010, anno di nuove esperienze, conoscenze e positività, contrasta però dal 2011, periodo di attacchi personali e della fine della beata innocenza. Infine 2021 un tempo indefinito di precarietà ed incertezza in cui l’artista raffigura sé stessa all’interno del manifesto, in un ipotetico cammino verso esperienze future.